Menu di navigazione del network

Community lab, gli strumenti per i servizi pubblici digitali

Dal 23 febbraio scopriamo gli strumenti utili per migliorare i servizi pubblici digitali. Si comincia da Git


Partono i community lab, la nuova iniziativa per la community dedicata alla condivisione di conoscenze e soluzioni per migliorare i servizi pubblici digitali. I community lab sono dei nuovi laboratori online durante i quali impareremo a usare gli strumenti utili a collaborare per realizzare servizi pubblici digitali efficienti, usabili e accessibili. Un’idea che nasce dal suggerimento delle persone che hanno partecipato alle community call e ai corsi formativi condotti lo scorso anno in collaborazione con Developers Italia, AgID e Formez PA.

Il primo dei 5 appuntamenti è previsto per il 23 febbraio alle 15:30. Parleremo dell’uso di Git, lo strumento più usato di versionamento del software, e lo faremo raccontando una storia di riuso, partendo dal progetto open source jconon-template, il template HTML della piattaforma “Selezioni online” rilasciato nel catalogo di Developers Italia dal Consiglio nazionale delle ricerche.

A raccontare questa storia di riuso, dopo un’introduzione al tema di Marco Spasiano (Consiglio nazionale delle ricerche), sarà Glauco Rampogna (Comune di Preganziol). Glauco ci parlerà di quali sono le azioni richieste al fine di personalizzare un software e spiegherà come utilizzare Git per contribuire attivamente ad un progetto open source. L’incontro sarà quindi l’occasione per condividere i comandi fondamentali di Git, scoprirne i benefici e conoscere quali innovazioni lo strumento introduce nel lavoro quotidiano di chi sviluppa.

L’appuntamento è per tutti coloro che non hanno mai usato Git, oppure che lo usano ormai da tempo ma che hanno voglia di confrontarsi, offrire consigli e condividere esperienze vissute, per una gestione agevole del ciclo di vita di un software, grazie a Git.

Per partecipare registrati al primo community lab.