"Tailor-made services for citizens, a designer community is born" read on medium leggi in italiano

Il Design System della Pubblica Amministrazione Italiana

Menu di navigazione del network

Content design / Check-list

Fatti trovare. Arrivano i consigli SEO per i siti pubblici


Ecco cosa controllare per scoprire se il tuo sito web è facile da trovare tanto dagli utenti che dai motori di ricerca e cosa potresti migliorare per incrementare la visibilità dei tuoi contenuti e servizi.

Spesso le persone cercano contenuti e servizi del tuo sito usando i motori di ricerca. Ma che cosa cercano e che parole usano per cercare? Il tuo sito web è organizzato bene per dare buone risposte alle loro domande? La search engine optimization (SEO) è un insieme di tecniche che ruotano attorno all’idea di organizzare contenuti e servizi web tenendo conto di come (e quanto) le persone li cercano. Ecco alcune cose da verificare subito sul tuo sito per capire se e come è necessario ottimizzarlo, dal punto di vista contenutistico e/o strutturale.

Il tuo sito è sicuro, veloce e facile da usare ?

Per esempio, se il tuo sito non utilizza il protocollo https alcuni browser potrebbero penalizzarlo. Allo stesso modo, se il tuo sito si carica con lentezza, o se i contenuti sono difficili da leggere sullo smartphone verranno penalizzati nell’ordinamento dei risultati dei motori di ricerca.

Hai una lista delle parole chiave del tuo sito ?

Pensa agli argomenti interessanti del tuo sito, e fai una lista di quelle che secondo te sono le parole che le persone inseriscono nei motori di ricerca. In genere a fondo pagina i motori di ricerca riportano una lista delle ricerche fatte dagli utenti. Puoi iniziare da questa analisi per capire se ci sono argomenti interessanti per gli utenti di cui il tuo sito dovrebbe iniziare ad occuparsi.

Quali sono le pagine più visitate del tuo sito ?

Per fare questa analisi, puoi utilizzare alcuni strumenti gratuiti messi a disposizione dai motori di ricerca (qui ad esempio Google Search Console). Prova a analizzare le pagine, e verifica se e come possono essere migliorate. Allo stesso modo, dovresti chiederti se ci sono pagine che secondo te sono utili, ma che sono poco visitate dagli utenti: a volte il motivo è che sono difficili da trovare.

La home page è importante, le pagine interne di più

Nella maggior parte dei casi gli utenti non passano dalla home page ma arrivano direttamente alle pagine interne del tuo sito. Concentra la tua attenzione sulle pagine che hanno i contenuti più popolari: puoi capire quali sono quelle più visitate dagli utenti utilizzando piattaforme software ad hoc per la web analytics.

Cura l’organizzazione dei contenuti, crea una sitemap

Se i contenuti del tuo sito sono ben organizzati - in modo completo ma semplice - anche un motore di ricerca li troverà facilmente. Per facilitare l’indicizzazione e gli aggiornamenti dei contenuti può essere utile generare una mappa del sito in formato XML e utilizzare altri accorgimenti (ad esempio il file robots.txt) per facilitare il lavoro di scansione da parte dei motori di ricerca. Evita inoltre la duplicazione di contenuti nel sito e se questo accade usa in modo corretto l’attributo rel=“canonical”.

Il titolo e il sottotitolo sono la cosa più importante

Prendi le pagine più importanti del tuo sito: hai scritto un titolo semplice e non burocratico? Nel sommario e nelle prime righe di testo vai dritto al punto? Controlla i tag title e description delle tue pagine e verifica che siano univoci e salienti rispetto al contenuto della pagina che caratterizzano, ricordando che saranno la prima cosa che gli utenti leggeranno nei risultati di ricerca. Puoi inoltre aggiungere informazioni aggiuntive e/o strumenti di interazione con il sito per arricchire l’aspetto dei risultati di ricerca grazie al markup con dati strutturati.

Stai per andare on line con una nuova versione? Non dimenticare i redirect

Quando decidi di migrare un sito devi prestare attenzione a indirizzare gli utenti verso le nuove pagine possibilmente reindirizzando ogni pagina del vecchio sito a una pagina del nuovo sito. Per migrare i contenuti dalle vecchie alle nuove URL utilizza dei redirezionamenti permanenti.

Cura con attenzione il processo di costruzione della rete di link che il tuo sito invia o riceve dall’esterno: Google e gli altri motori di ricerca valutano la natura, la provenienza e la qualità di tali link più che la loro quantità, considerandoli un elemento di autorevolezza del sito soprattutto se questi provengono da siti altrettanto autorevoli.
Scegli oculatamente le parole cui ancorare un link (sia esso interno o esterno al sito), prediligendo porzioni di testo brevi e descrittive rispetto al contenuto cui questo rimanda.

Attento al linguaggio, evita il burocratese

Evita il più possibile un linguaggio di tipo burocratico, altisonante e fatto di norme e acronimi. Scrivi in modo semplice, usa immagini e video quando servono. Quando utilizzi dei file multimediali, dai loro un nome comprensibile e utilizza sempre il tag alt (testo alternativo).

Rendi il tuo sito idoneo alla fruizione da dispositivi mobili

È probabile che gran parte delle persone che visitano il tuo sito web lo facciano da dispositivi mobili. Per gli utenti visitare un sito non ottimizzato per la consultazione da smartphone o tablet è un’esperienza negativa, che potrebbe portarli ad abbandonarlo e a disincentivarne un’ulteriore visita. Puoi rendere il tuo sito adatto alla fruizione da mobile utilizzando ad esempio un design web di tipo responsivo.


torna all'inizio dei contenuti